(IN) Netweek

MILANO

La solidarietà europea contro il Covid

Share

L’emergenza sanitaria legata al Covid-19 ha investito duramente il nostro Paese. L’Unione europea però non ci ha lasciato soli e ci ha dimostrato solidarietà.

Dopo qualche esitazione nei giorni iniziali dell’emergenza, la gara della solidarietà tra i Paesi Ue è scattata: Francia, Germania, Slovacchia, Austria e Repubblica Ceca hanno inviato in Italia materiale sanitario, Austria e Germania hanno preso in cura circa 100 pazienti italiani nelle terapie intensive dei loro ospedali proprio nel periodo in cui le terapie intensive in Lombardia erano maggiormente sotto pressione. Accanto ai Paesi Ue, sono intervenute anche le istituzioni europee tramite il meccanismo europeo di protezione civile (RescEU) che ha curato sia l’invio in Italia di mascherine e altri dispositivi di protezione individuali, sia l’arrivo in Italia di medici dalla Romania e Norvegia presso gli ospedali di Lecco, Bergamo e Milano.

«La solidarietà europea ha ricevuto meno visibilità rispetto agli aiuti inviati da Paesi extra-Eu, ma non è stata meno importante: penso all’invio di ventilatori, di medici e infermieri, da Romania, Germania, Polonia, persino a un ospedale da campo inviato in Lombardia dalla Danimarca», ha commentato Massimo Gaudina, capo della Rappresentanza a Milano della Commissione europea. «E presto - continua Gaudina - si concretizzeranno i sostegni economici alle imprese, ai lavoratori e in generale all’intera economia italiana con vari strumenti e programmi europei».

Leggi tutte le notizie su "Belgioioso"
Edizione digitale

Autore:ces

Pubblicato il: 18 Maggio 2020

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.