(IN) Netweek

MILANO

La Regione vara un “Piano Marshall” da 3 miliardi di euro Ripartono lavori pubblici e l’economia delle nostre comunità. Il 4 maggio è una data simbolo

Share
Xxx

Il 4 maggio 2020 è una data storica per la Lombardia.

Non solo perché rappresenta ufficialmente la ripartenza, ma anche e soprattutto perché in Consiglio regionale è stata approvata la legge più importante di tutta la legislatura: abbiamo detto sì al “Piano Marshall” varato dalla Giunta Fontana, che consiste in ben 3 miliardi di investimenti per far ripartire i lavori pubblici e l’economia delle nostre comunità. Una cifra che non ha precedenti dal dopoguerra ad oggi, un piano coraggioso di cui siamo orgogliosi.

Quando bisognava lottare stando in casa, siamo stati i primi, come Lega, a dire che bisognava chiudere per tutelare la salute dei cittadini, perché la salute viene prima di tutto. Dopodiché, nel momento in cui bisogna ripartire, con tutte le misure di sicurezza indispensabili, è necessario che le istituzioni mettano i fondi a disposizione sempre per il bene dei cittadini, perché mentre continuiamo a combattere il virus, dobbiamo anche porre rimedio alla crisi economica.

E Regione Lombardia sta facendo tutto il possibile e quasi l’impossibile, mentre il governo nazionale ci ha lasciati da soli, a volte arrivando persino a non fare il minimo indispensabile e cercando polemiche contro la Regione. Ma questa è un’altra storia e oggi parliamo di cose positive: ovvero, all’interno della cifra dei tre miliardi, ad esempio, i 400 milioni stanziati per gli Enti locali.

Ai Comuni i fondi serviranno per interventi a favore della mobilità sostenibile, della messa in sicurezza delle strade, per le scuole, gli edifici pubblici e il patrimonio comunale, nonché per l’efficientemente energetico.

Senza dimenticare gli altrettanto importanti investimenti sul comparto sanitario: 10 milioni di euro in agevolazioni a fondo perduto per la produzione di dispositivi medici e di dispositivi di protezione individuale e 82 milioni per incrementare gli incentivi al personale delle aziende e degli enti del Servizio sanitario regionale direttamente impiegato nelle attività di contrasto all’emergenza sanitaria.

Questo è quello che è in grado di fare Regione Lombardia, amministrata dalla Lega e dai suoi alleati. Se c’è chi parla solo per criticare, senza fare niente, noi facciamo parlare i numeri. E i numeri non mentono mai.

Leggi tutte le notizie su "Belgioioso"
Edizione digitale

Autore:ces

Pubblicato il: 11 Maggio 2020

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.