(IN) Netweek

MILANO

La Lombardia sostiene la Ricerca Sul podio anche le scuole: il liceo scientifico di Erba, l’aeronautico di Bergamo e l’ISIS di Castellanza

Share

La 'Giornata della Ricerca' 2019, dedicata alla memoria di Umberto Veronesi, si svolgerà l'8 novembre al Teatro alla Scala. Nel corso della giornata sarà consegnato il Premio Internazionale 'Lombardia è Ricerca' che assegna 1 milione di euro alla migliore scoperta scientifica nell'ambito delle Scienze della Vita, quest'anno dedicato all'Healthy Aging. Una giuria di 15 scienziati di calibro internazionale, presieduta dalla Cardiologa Silvia Priori, ha decretato vincitore del Premio il biologo molecolare Guido Kroemer per aver scoperto nella restrizione calorica un fattore chiave per la longevità.

Alla presentazione sono intervenuti il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, il vicepresidente e assessore alla Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione Fabrizio Sala, l'assessore regionale all'Istruzione, Formazione e Lavoro Melania Rizzoli, oltre a Paolo Veronesi, presidente Fondazione Umberto Veronesi, Roberto Proietto, dirigente Ufficio Scolastico Regionale Lombardia e Carla De Albertis, presidente Comitato Premio 'Claudio De Albertis'.

«Il Premio Lombardia è Ricerca rappresenta - ha precisato il presidente Fontana - un’utile modalità di attrazione di capitale umano e di impiego dei risultati di ricerche internazionali a favore dei cittadini lombardi, visto che il 70% del milione di premio che viene assegnato al vincitore dovrà essere reinvestito per ricerche nella nostra regione».

Fontana ha anche rimarcato l'importanza del Premio riservato ai ragazzi delle scuole superiori e percorsi di istruzione e formazione professionale: «Migliorare la qualità della vita e sostenibilità sono gli obiettivi del Premio a loro dedicato" ha affermato. "Si tratta di temi fondamentali per il futuro - ha concluso - ed è corretto che, loro che lo rappresentano, siano coinvolti nel percorso per raggiungerli».

Sul palco del Teatro alla Scala, insieme a ricercatori di fama internazionale, saliranno anche gli studenti lombardi per ritirare il Premio 'Lombardia è ricerca' di Regione Lombardia dedicato alle scuole, promosso in collaborazione con l'Ufficio Scolastico Regionale.

«Supportiamo i nostri studenti perchè possano contribuire a diffondere una cultura della ricerca e dell'innovazione», ha detto il vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala. «Vogliamo che i ragazzi siano protagonisti di proposte innovative in ambiti strategici per lo sviluppo sociale ed economico. Questo significa mettere le basi per il nostro futuro». I progetti e prototipi di tre team di altrettanti istituti superiori - Liceo Scientifico Statale Galilei - Erba (Co), Istituto Aeronautico Locatelli - Bergamo, ISIS Facchinetti - Castellanza (VA) - sono stati decretati vincitori da una giuria indipendente, presieduta da Ivan Catalano e composta da insegnanti, docenti universitari, liberi professionisti, ricercatori, che si sono candidati a ricoprire questo ruolo. In palio 15.000 euro per il primo gruppo di studenti classificato, 10.000 per il secondo e 5.000 per il terzo. Inoltre, 5.000 euro per gli istituti di provenienza dei vincitori per un totale da parte di Regione Lombardia di 45.000 euro. Gli studenti sono stati premiati per la migliore invenzione realizzata, un modo per promuovere fin dalla scuola l'approccio a ricerca e innovazione come leve fondamentali per lo sviluppo del territorio. La Quarta Liceo dell'Istituto Galilei di Erba (Co) si è aggiudicata il primo premio. Gli studenti hanno realizzato una soletta smart che monitora l'attività dell'anziano, rileva eventuali cadute ed invia automaticamente richieste d'aiuto tramite telefono e servizi di messaggistica.

Gli studenti dell'Istituto aeronautico Locatelli di Bergamo, al secondo posto, hanno inventato un'apparecchiatura che utilizza gli ultrasuoni per la dissipazione della nebbia, mentre al terzo posto si sono classificate due quinte informatica dell'ISIS C. Facchinetti di Castellanza (Va) che hanno realizzato un sistema che consente il monitoraggio continuo del livello, della portata e di altri parametri fisici del fiume Olona in un punto particolare del suo tragitto, per evitare esondazioni e gravi problemi ambientali.

Il 'Premio Lombardia e' ricerca' si arricchisce quest'anno anche del contributo del Comitato Premio Claudio De Albertis: in occasione della Giornata della Ricerca, infatti, sarà assegnato anche il 'Premio RYoung' per proposte progettuali finalizzate allo sviluppo di Smart cities, città intelligenti, con particolare attenzione all'ambiente e alla qualità della vita. Decretati vincitori da una giuria di professionisti presieduta da Carla De Albertis due istituti a pari merito: l' I.T.I.S. P. Paleocapa di Bergamo e l'Istituto Opere sociali Don Bosco-istituto 'Ernesto Breda" di Sesto San Giovanni. I due vincitori sono stati scelti tra 4 finalisti e riceveranno dal Comitato 10.000 euro ciascuno per gli studenti più 3.750 euro per ognuna delle due scuole. La cifra totale del premio da parte del Comitato Claudio De Albertis di 30.000 euro.

Leggi tutte le notizie su "Belgioioso"
Edizione digitale

Autore:ces

Pubblicato il: 28 Ottobre 2019

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.