(IN) Netweek

MILANO

Arriva il treno ibrido Stadler Piuri: «Sarà efficiente, sicuro, meno rumoroso, aiuterà a contenere di molto l'impatto ambientale»

Share

Gruppo FNM, Stadler e Regione Lombardia hanno tolto il velo al primo treno diesel-elettrico. La presentazione del nuovo modello «Flirt» martedì scorso, nel corso di Expo Ferroviaria, ospitata nei padiglioni di Rho-Fiera Milano, dove i visitatori hanno potuto toccare con mano gli interni del convoglio a grandezza naturale. A dieci mesi dalla firma del contratto, un Accordo Quadro che inizialmente stimava la consegna di 50 treni, dei quali ne è conseguito poi un primo ordine di 30, Stadler e FNM hanno reso note ufficialmente le caratteristiche del treno che anticipa il futuro. Meno emissioni, consumo di carburante ridotto del 30%, lunghezza di 66,8 metri, spazio per 328 passeggeri e 168 posti a sedere. Con queste credenziali si presenta infatti all'utenza. «Proseguiamo nell’azione di rinnovamento della flotta dei treni. possibile grazie ai finanziamenti e alle indicazioni di Regione Lombardia. L’obiettivo resta sempre quello di garantire un servizio migliore alle oltre 800 mila persone che quotidianamente utilizzano il servizio ferroviario regionale», ha spiegato il presidente di FNM, Andrea Gibelli. Il tema della rivoluzione energetica dei nuovi modelli ha poi caratterizzato l'intervento successivo dello stesso Gibelli. «La richiesta che abbiamo fatto rispetto ai nuovi treni è quella di potersi muovere dalle stazioni, con la parte elettrica, così da azzerare l'impatto ambientale, e utilizzare quella diesel, di ultima generazione, solo ed esclusivamente nelle tratte di campagna».

La consegna dei primi convogli è prevista per la fine del 2021, con la fornitura che fa seguito al programma di acquisto di nuovi treni, approvato e finanziato con 1,6 miliardi di euro dal Pirellone, rappresentato, per l'occasione, dall'assessore regionale alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, , Claudia Maria Terzi, che ha descritto i connotati del convoglio innovativo. «Sarà efficiente, sicuro, meno rumoroso, ma soprattutto ci aiuterà a contenere di molto l'impatto ambientale». Presente all'anticipazione del mock up anche l'amministratore delegato di Trenord, Marco Piuri, che ha spiegato le priorità per assicurare alla rete ferroviaria uno sviluppo più sostenibile e moderno. «Oggi la posa della prima pietra per sviluppi ulteriori che mi auguro arrivino molto velocemente. In tre anni, volendo, la meta si può raggiungere. Dobbiamo, sempre di più, dotarci di veicoli privi di vincoli sia in termini di consumo che di circolazione». «Viaggio quotidianamente verso la Svizzera e credo che Flirt sia un treno che risponde a ragionamenti fatti a 360 gradi, partendo dalla sua intelligenza di fondo, fino ad arrivare alle piccole cose, come la porta usb per ricaricare la batteria», la voce di uno dei rappresentanti dei pendolari, invitato all'evento per portare il saluto degli attuali fruitori del servizio.

Leggi tutte le notizie su "Belgioioso"
Edizione digitale

Autore:fmh

Pubblicato il: 07 Ottobre 2019

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.