(IN) Netweek

BELGIOIOSO

Gemellaggio Belgioioso La Fouillouse

Share

Nei giorni scorsi si sono tenute le manifestazioni relative al gemellaggio fra i comuni di Belgioioso e La Fouillouse. Il gemellaggio, giunto al suo quarto anno, ha visto nel tempo consolidarsi i rapporti fra la città  italiana e quella francese situata nel distretto di Saint Etienne. Le due realtà  locali hanno dimensioni demografiche simili e vantano un territorio ricco dal punto di vista agricolo e culturale. Le cerimonie e gli incontri fra i due comuni si sono sempre svolti all'insegna della sensibilizzazione dei cittadini nei confronti di un'unità  europea oggi ancor più di ieri necessaria. Entrambi i primi cittadini:
Fabio Zucca e
Yves Patrat hanno sottolineato, in questi anticipati dal presidente della Repubblica francese
François Holland, come l'obiettivo immediato sia la costruzione dell'Europa politica che sola può affrontare la perdurante crisi economica e sociale che attanaglia l'Europa: il tema non è abolire l'Euro ma costruire gli Stati Uniti d'Europa dotati di un governo che risponda politicamente ai cittadini. La visita ha peraltro visto una larghissima partecipazione di cittadine e cittadini e la collaborazione di Associazioni come Al Liston-Cico cico, la Pro loco di Belgioioso, il Velo Club, l'Associazione Judo di Belgioioso, l'Associazione di Via Dosso, la Casa di accoglienza alla vita Don Leo Cerabolini con Don
Antonio Vitali. Fra i diversi scambi culturali anche l'incontro fra i docenti delle scuole cittadine per lo sviluppo di progetti culturali condivisi, con scambi fra studenti. Sono state organizzate visite al territorio: cantine dell'Oltrepò Pavese, cascine del Basso pavese, alla città  di Pavia e ovviamente al castello di Belgioioso attraverso una visita guidata da parte del sindaco Fabio Zucca. Per valorizzare ulteriormente e far conoscere i prodotti del nostro territorio alle diverse manifestazioni hanno partecipato anche alcune confraternite aderenti al Cenobium (Confederazione provinciale delle confraternite enogastronomiche): del risotto, del salame, della raspadura. L'iniziativa si è svolta sotto l'egida europea del Consiglio dei comuni e delle regioni d'Europa che ha fondato, nel 1951, i gemellaggi quale strumento per avvicinare i cittadini perché come disse Edouard Herriot, eroe della Resistenza francese, e sindaco di Lione  per più di mezzo secolo: tutto divide gli Stati tutto unisce i comuni..

Leggi tutte le notizie su "Belgioioso"
Edizione digitale

Autore:tvl

Pubblicato il: 31 Maggio 2013

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.